Alessandro Armento

espansione.jpg
Espansione, 2017, Alessandro Armento

Armento nasce a Cava De’ Tirreni (SA) nel 1990. Diplomato presso il Liceo Artistico statale di Salerno (2009), consegue il Diploma Accademico di I livello in Pittura, presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli (2013), con una tesi in Storia dell’arte intitolata: <Riflessioni sulla questione “Dalle Arti Minori all’Industrial Design”>.

Ha frequentato il Tartu Art College in Estonia durante il primo semestre dell’ anno accademico 2015/16, nell’ambito del progetto Erasmus+. È attualmente studente del biennio specialistico di Pittura, presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli.

Armento nel 2015 vince il Premio ArtePollino con il progetto Lichene ed è qui che mostra l’attitudine all’utilizzo di materiali diversi, come l’ottone e il legno, per piegarli alla sua logica progettuale. Aspetto importante è l’attenzione al contesto ambientale in cui le sue opere verranno inserite. Lichene è totalmente ispirato al Parco del Pollino in cui l’opera è stata realizzata; riprendendo concettualmente il lichene, ne riproduce una scultura straordinariamente connessa al suolo con cui essa interagisce.

CqdK0eKWgAA8r1E.jpg
Lichene, Alessandro Armento

La predisposizione al visual design si realizza in IKEA’s monsters: “progetto nato sfogliando cataloghi Ikea e in seguito alla lettura di Frankenstein di Mary Shelley. Come il dottor Frankenstein ha cercato di creare un essere umano migliore attraverso assemblaggi di parti di cadaveri, io ho ritagliato ed incollato foto e slogan ricavati dai cataloghi Ikea, al fine di stravolgere la filosofia della multinazionale scandinava, basata sui criteri di funzionalità e perfezione.”

4fa3eb42475501.57cde4b67a149
IKEA’s monsters, Alessandro Armento

Al fare progettuale si collegano i suoi ultimi lavori ai quali si aggiunge una sottile poetica: in Tra-miti, EspansioneRitorsione, etc. l’artista intende mostrare un’analisi della codificazione del linguaggio, proponendo, per l’appunto, una riflessione sul media di comunicazione per eccellenza, ovvero la scrittura. Le lettere formano una parola, la parola comunica un messaggio.  In questa serie di opere il messaggio è visivamente collegato dall’utilizzo di fili di cotone che ne attraversano la superficie.

https://www.behance.net/alarm